Studio Gfk Eurisko e osservatorio Netcomm sulle abitudini online, aumenta la fiducia sulla sicurezza dei pagamenti su internet: acquisti online, italiani soddisfatti con il mouse e la carta di credito. Diminuiscono le frodi e il ricorso al contrassegno e ai sistemi tradizionali.

Questi i titoli della notizia riportata da Repubblica - tecnologia in questo fine luglio.
I dati che emergono dall'ultimo studio Gfk Eurisko e osservatorio Netcomm, effettuato su 400 acquirenti abituali su internet indicano che il 69% di loro ha utilizzato un metodo di pagamento online basato su carta di credito, carta prepagata o paypal, mentre solo il 27% ha optato per i metodi tradizionali.
Ad aiutare il decollo del commercio elettronico anche il calo delle truffe online scese dallo 0,5% degli scorsi anni allo 0,2%.
Lo studio è stato effettuato prendendo come campione un gruppo di 400 utenti rappresentativi delle circa 5 milioni di persone che hanno effettuato almeno un acquisto su internet nell'arco della loro vita.
Interrogati sulla loro soddisfazione per i metodi di pagamento proposti, il risultato è stato un plebiscitario sì. Il 98% dei consumatori intervistati si dichiara soddisfatto e solo il 2% lamenta invece la mediocrità del sistema.
Secondo i dati Nielsen, il numero degli acquirenti online nel mondo è aumentato del 40% in due anni, raggiungendo gli 875 milioni di consumatori.  La scelta di internet per i propri acquisti è motivata principalmente dalla convenienza del prezzo (54%) e dalla comodità (35%), oltre che dalla vasta gamma di possibili scelte (18%).

- - - - - - - -
Leggi l'articolo completo su Repubblica

Risorse e Segnalazioni